CORSO DI FORMAZIONE
PER MEDIATORE CIVILE E COMMERCIALE

durata 50 ore

Accreditato dal Ministero della Giustizia ai sensi del D.M. 180/2010
SESSIONE DI NOVEMBRE 2018
> Vedi Corsi 18 ore di aggiornamento
 
valevole anche per gli Avvocati mediatori di diritto

Descizione del Corso

Il tentativo di conciliazione è lo strumento di definizione delle controversie capace di offrire, quando possibile, soluzioni più spedite, agevoli ed economiche alle liti e di ridurre il contenzioso giurisdizionale.
L'attività di mediazione e conciliazione può essere svolta unicamente da organismi accreditati presso il Ministero della giustizia e inseriti nel Registro degli organismi di mediazione ai sensi dell'art. 16 del d.lgs. 28/2010 ai quali il mediatore, la persona fisica che svolge la mediazione, deve essere iscritto.
Ismed Formazione eroga ai sensi del D.M. n.180/2010 il corso per conseguire il titolo di mediatore civile e commerciale secondo i più alti standard formativi pratici e teorici nel campo delle ADR (alternative dispute resolution).


Costo
Il costo complessivo del corso è di € 560,00 (i.v.a. esente) e comprende la quota di iscrizione e il materiale didattico individuale. Le modalità di pagamento sono riportate in calce al modulo di iscrizione.

Durata
Il corso ha una durata di 52 ore. Si aterneranno lezioni frontali ed esercitazioni pratiche. E' prevista la prova finale.
Gli argomenti del Corso potranno essere implementati anche su richiesta dei corsisti.
La lezione sulla deontologia dà diritto ai relativi crediti formativi presso i rispettivi Consigli degli Ordini


Accreditamenti
Il corso è accreditato dal Ministero della Giustizia ai sensi del D.M. 180/2010.
Per i professionisti (Avvocati, Geometri, Architetti, Ingegneri, Periti, Ragionieri, Dottori Commercialisti) che frequentano il corso sono riconosciuti i crediti ai rispettivi albi o ordini nell’ambito della formazione continua.

Frequenza
La frequenza per gli iscritti di Reggio Calabria è prevista presso la sede Ismed.

Certificazione finale
L’attestato abilitante sarà rilasciato a coloro che avranno frequentato le 50 ore previste dal D.M. 180/2010 e che avranno superato l’esame finale.

Requisiti richiesti
Possono partecipare al corso abilitante per ottenere il titolo di mediaziore civile e commerciale i profesisonisti che:
- sono in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di laurea universitaria triennale ovvero, in alternativa, sono iscritti a un ordine o collegio professionale;
- non abbiano riportato condanne definitive per delitti non colposi o a pena detentiva non sospesa;
- non siano incorsi nell'interdizione perpetua o temporanea dai pubblici uffici;
- non siano stati sottoposti a misure di prevenzione o di sicurezza;
- non abbiano riportato sanzioni disciplinari diverse dall'avvertimento;

Gli avvocati iscritti all’albo sono di diritto mediatori. Gli avvocati iscritti ad organismi di mediazione devono essere formati in materia di mediazione e frequentare corsi di aggiornamento teorico-pratici.

Alla domanda di iscrizione vanno allegati:
- Dichiarazione sostitutiva di atto notorio recante il possesso dei requisiti richiesti al precedente punto
- il curriculum vitae
- due foto tessera
- copia del documento di identità in corso di validità
- una copia del codice fiscale

La domanda di iscrizione e la relativa documentazione dovranno pervenire entro la settimana che precede l’inizio del Corso prescelto.
Il plico potrà essere consegnato a mano presso la sede Ismed di Via Tommaso Campanella 38/A in Reggio Calabria, o inviato per raccomandata con ricevuta di ritorno al medesimo indirizzo ovvero a mezzo pec a
ismedgroup@pec.it.
 
> Richiedi il modulo di iscrizione indicando il Corso
> Richiedi il calendario indicando il Corso
> Torna alla Home della Formazione
 
PROGRAMMA FORMATIVO
Strumenti extragiudiziali di risoluzione delle controversie - A.D.R. (alternative dispute resolution)
Le ADR: Origini storiche, principi comunitari, visione comparata ed esperienze internazionali ▪ Rapporto tra sistemi ADR e giustizia civile ordinaria ▪ Natura e tipologia degli strumenti di ADR ▪ Le caratteristiche dei metodi ADR ▪ Metodi e procedure di ADR ▪ Sistemi “Vincolanti” e “Non vincolanti” ▪ Procedure “Aggiudicative” e “Facilitative” ▪ Le principali forme di ADR

La mediazione come strumento di risoluzione delle controversie
Principi, natura e funzione della mediazione ▪ Mediazione facoltativa, obbligatoria e demandata dal giudice ▪ Differenza tra Mediazione e Arbitrato ▪ Vantaggi della mediazione ▪ Agevolazioni fiscali ▪ La mediazione nell’azione di classe ▪ La mediazione on-line

Normativa nazionale, comunitaria e internazionale in materia di mediazione e conciliazione

Normativa Comunitaria e internazionale
Le ADR nel quadro normativo europeo ▪ La Raccomandazione n. 98/257/CE : I sette principi ▪ La Raccomandazione n. 01/310/CE ▪ Il libro Verde del 2002 ▪ La Direttiva europea 2008/52/CE relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale ▪ Il Codice europeo di condotta per i mediatori ▪ Convenzione ICSID 1965 ▪ Modello UNCITRAL 2002

Normativa nazionale
Normativa aggiornata in materia di mediazione e conciliazione ▪ Il Codice Civile, Codice di procedura Civile e riforma del processo ▪ Leggi speciali, Codice del consumo, normativa sui Patti di famiglia ▪ Fonti normative ante D. Lgs. 28/2010 ▪ Decreto Leg.vo 4 Marzo 2010 n. 28 (come modificato dalla Legge n. 98/2013) ▪ Decreto Ministeriale 180/2010 ▪ Decreto Ministeriale 145/2011 (come modificato dal Decreto Ministeriale n. 145/2011 e dal Decreto Ministeriale 139/2014) ▪ Gli Organismi di mediazione pubblici e privati ▪ Il Regolamento di procedura ▪ Le indennità di mediazione

Rapporti tra processo e mediazione
Le materie obbligatorie ▪ Mediazione come condizione di procedibilità ▪ La mediazione prescritta dal giudice ▪ Rapporto tra Mediazione e procedimenti d’urgenza e cautelari

Il ruolo dell’avvocato in mediazione
La nuova figura dell’avvocato in mediazione 

Deontologia: compiti e responsabilità del mediatore
La figura del mediatore ▪ L’avvocato mediatore di diritto ▪ Requisiti di professionalità e onorabilità ▪ I compiti ed il ruolo del mediatore ▪ Le responsabilità per l’operato del mediatore ▪ Profili penalistici della responsabilità del mediatore ▪ Codice deontologico del mediatore ▪ Rapporti tra mediatore e Organismi di mediazione

Procedimento di mediazione
La domanda di mediazione ▪ Il procedimento di mediazione: modalità di svolgimento e durata ▪ Il primo incontro di mediazione ▪ Riservatezza e inutilizzabilità delle informazioni acquisite delle parti ▪ La mancata partecipazione ed il rifiuto della proposta nel processo: conseguenze e sanzioni

Accordo e Verbale di conciliazione
Raggiungimento dell’accordo di conciliazione ▪ Verbale di conciliazione ▪ Mancato raggiungimento dell’accordo ▪ Verbale di fallita conciliazione o di mancata partecipazione ▪ Eventuale proposta di conciliazione ▪ Disciplina ed effetti

Forma, contenuto ed effetti della domanda di mediazione e dell’accordo di conciliazione
Effetti della domanda di mediazione sulla prescrizione e decadenza ▪ L’Accordo di conciliazione: efficacia esecutiva ▪ Il verbale di accordo titolo esecutivo ▪ Efficacia ed operatività delle clausole contrattuali di mediazione e conciliazione ▪ Le clausole contrattuali di mediazione e conciliazione ▪ Efficacia ed operatività delle clausole contrattuali ▪ Esempi di clausole contrattuali nei vari tipi di controversie

Il Conflitto
Il fenomeno del conflitto ▪ Elementi oggettivi e soggettivi del conflitto ▪ La dinamica del conflitto: Il “circolo del conflitto” e l’”escalation del conflitto”

La comunicazione
Il processo di interazione nella comunicazione umana ▪ Comunicazione verbale e non verbale ▪ L’ascolto attivo ▪ La comunicazione efficace ▪ Uso della PNL (Programmazione Neuro Linguistica) ▪ La gestione delle emozioni delle parti ▪ La tecnica del Brainstorming

Esercitazione pratica
Riconoscere i diversi tipi di conflitto e le relative cause ▪ Gioco di ruolo sulla comunicazione ▪ Le tecniche di comunicazione efficace

Tecniche di gestione del conflitto e di interazione comunicativa
La negoziazione ▪ Le tecniche di negoziazione ▪ Modelli di negoziazione e stili negoziali ▪ Strategie comunicative e negoziali ▪ Negoziato sui principi e negoziato sulle posizioni ▪ Le barriere negoziali al raggiungimento dell’accordo ▪ Alternative al negoziato ▪ La mediazione come procedura specifica di negoziazione guidata

Metodologia delle procedure facilitative e aggiudicative di negoziazione e di mediazione anche con riferimento alla mediazione prescritta dal giudice
Procedura facilitativi ▪ Procedura aggiudicativa ▪ Procedure facilitativa e aggiudicativa a confronto ▪ La mediazione nelle controversie civili e commerciali ▪ La mediazione prescritta dal giudice

Esercitazione pratica
Tecniche di gestione e risoluzione del conflitto ▪ Role playing: esercitazione pratica di un caso di negoziazione diretta

Procedura di mediazione: Le fasi della mediazione
La Fase introduttiva ▪ La fase introduttiva: preparazione dell’incontro ▪ Accoglienza e introduzione delle parti alla mediazione ▪ Illustrazione delle regole, dei diritti e dei doveri del mediatore e delle parti ▪ L’esposizione delle parti e il ruolo degli avvocati ▪ L’avvio della mediazione a conclusione del primo incontro ▪ La parafrasi

La fase esplorativa della mediazione
La sessione congiunta iniziale ▪ Gli incontri separati (Caucus) ▪ La ricerca degli interessi e dei bisogni delle parti ▪ La valutazione delle alternative per la risoluzione della controversia

Esercitazione pratica
Sessioni simulate ▪ Role playing: esercitazione pratica di una procedura conciliativa su casi pratici

La fase di negoziazione nella mediazione
La gestione del dialogo tra le parti ▪ Le concessioni reciproche ▪ L’individuazione degli ostacoli all’accordo ▪ Il superamento degli ostacoli negoziali ed emotivi ▪ L’individuazione di soluzioni creative ▪ Le metodologie di mediazione: metodo facilitativo e aggiudicativo

La fase conclusiva della mediazione
La sessione congiunta finale ▪ L’accordo di conciliazione ▪ Redazione del verbale ▪ Verbale di mancata conciliazione o di mancata partecipazione ▪ Formulazione di eventuale proposta di conciliazione

Esercitazione pratica
Sessioni simulate ▪ Role playing: esercitazione pratica di una procedura conciliativa su casi pratici ▪ Redazione di un verbale di conciliazione

Valutazione finale
La valutazione dei partecipanti, volta alla verifica delle conoscenze teoriche e pratiche apprese durante il corso, si articola in:
- parte teorica (test con domande a risposta multipla vertenti sui contenuti teorici del corso)
- parte pratica (valutazione di una simulazione di mediazione e redazione di una serie di elaborati)

Consegna degli attestati
L'attestato di partecipazione e superamento della prova finale è valido quale titolo abilitante per l'esercizio dell'attività di Mediatore Civile e Commerciale professionista
     
MEDIAZIONE
Domanda di mediazione
Domanda di mediazione congiunta

Regolamento di procedura
Codice etico
Tariffe di mediazione
Normativa e approfondimenti
Privacy
MEDIAZIONE AL TELEFONO
Domanda di mediazione

Domanda di mediazione congiunta
La mediazione telefonica in tre passi
Regolamento di procedura MediaCall
Tariffe di mediazione mediaCall
ARBITRATO
Avvia l'arbitrato
Regolamento arbitrale
Codice deontologico
Costi arbitrato
Elenco arbitri
Clausole compromissorie
FORMAZIONE
Corsi per mediatori
Corsi di aggiornamento per mediatori
Corsi per avvocati mediatori
Corsi per amministratori di condominio
Corsi per arbitri
ISMED GROUP

Camera Arbitrale
Istituto di Alta Formazione
Studiolegale2.0

Organismo di mediazione e Ente di formazione
accreditato dal Ministero della Giustizia
Iscritto al n. 945 del ROM e al n. 423 dell’EEF

Partita i.v.a. e codice fiscale 02727730802

Contatti