TARIFFE ISMED
> Promozione valida dal 30 Aprile 2015
 

AVVIA LA MEDIAZIONE
> Clicca qui per compilare la domanda di mediazione
 

AVVIA LA MEDIAZIONE IN CONFERENZA TELEFONICA
> Clicca qui per compilare la domanda di mediazione
 





MEDIAZIONE: UNO STRUMENTO PER RISOLVERE OGNI TIPO DI CONTROVERSIA IN AMBITO CIVILE E COMMERCIALE

Ismed Group è un organismo di mediazione iscritto al n° 945 del Registro Organismi di Mediazione tenuto dal Ministero della Giustizia.
Ismed segue con professionalità e passione ogni fase del procedimento di mediazione, assistendo i mediatori nella loro attività e seguendo le parti e i loro assistenti avvocati.
Ismed è dotato di una efficiente struttura organizzativa tesa a garantire alle parti riservatezza, trasparenza ed imparzialità.
Il metodo Ismed promuove il cambiamento che la mediazione civile e commerciale sta imprimendo alla Giustizia in Italia, favorendo lo sviluppo di un approccio alle controversie orientato ai moderni sistemi di ADR (Alternative Dispute Resolution), già molto diffuso nel resto d'Europa.
Formazione, innovazione e ricerca tecnologica fanno di Ismed uno degli organismi maggiormente apprezzati in Italia.
 
 
Cos'è la mediazione
La mediazione è uno strumento usato da privati ed imprese per risolvere ogni tipo di controverisa relativa a diritti disponibili.
La mediazione è l’attività svolta da un professionista con requisiti di terzietà, finalizzata alla ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, anche attraverso la formulazione di una proposta per la risoluzione della lite.
Si differenzia dall’arbitrato in quanto il mediatore non rende decisioni vincolanti, ma assiste le parti nella ricerca di un accordo conciliativo condiviso.

L'elenco delle materie
La mediazione può essere facoltativa o obbligatoria (ex lege o per ordine del giudice).
E' obbligatoria per le controversie in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, turismo.

La durata del procedimento
Il procedimento di mediazione ha ora una durata non superiore a 90 giorni.
Entro 30 giorni si tiene un primo incontro in cui il mediatore verifica con le parti la possibilità di procedere con lo svolgimento della procedura.

Presenza dell'avvocato e esecutività immediata dell'accordo di mediazione
Le parti devono farsi assistere in mediazione da un avvocato di fiducia.
Il verbale di accordo raggiunto davanti al mediatore, sottoscritto dalle parti e dagli avvocati, costituisce titolo esecutivo senza la necessità dell'omologa del Presidente del Tribunale.
> Scopri di più

Sono trascrivibili gli accordi che accertano l'usucapione
Si devono rendere pubblici col mezzo della trascrizione gli accordi di mediazione che accertano l'usucapione con la sottoscrizione del processo verbale autenticata da un pubblico ufficiale a ciò autorizzato (art. 2643, comma 12-bis, codice civile)
> Scopri di più

La mediazione in materia di condominio è obbligatoria
La legge n. 220 del 11 dicembre 2012, ha previsto una norma specifica in ambito di mediazione condominiale. Dal 18 giugno 2013 il procedimento di mediazione è diventato obbligatorio, in quanto condizione di procedibilità della domanda giudiziale.
> Scopri di più

Danno da vacanza rovinata
La procedura di mediazione, finalizzata alla conciliazione delle controversie in materia di turismo, e' disciplinata dal decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, e costituisce condizione di procedibilita' della domanda giudiziale o arbitrale se cio' e' previsto da una clausola del contratto di fornitura dei servizi. Tale clausola deve essere specificamente approvata per iscritto dal turista.
> Scopri di più

Competenza territoriale
La domanda di mediazione deve essere presentata presso un organismo nel luogo del giudice territorialmente competente.

Mediazione telematica

Rimane la possibilità di svolgere la mediazione a distanza con modalità telematiche esclusivamente presso i pochi organismi che lo prevedono nel regolamento (art. 3, comma 4, DLgs. n. 28/2010).
Ismed è l'unico organismo in Italia dotato di una piattaforma che consente alle parti di effettuare la mediazione in conferenza telefonica, con una normale telefonata da casa o da studio. Al costo di una chiamata urbana e senza l'uso di apparati o software specifici.
> Scopri di più

Il giudice può prescrivere la mediazione alle parti
Il giudice deciso a far effettuare alle parti un tentativo di mediazione, anche nel giudizio d'appello, non deve raccogliere il loro consenso ma ne dispone l'esperimento. L'organismo è scelto dalla parte più diligente che deposita per prima la domanda di mediazione.

Sanzione per chi non partecipa alla mediazione
Il giudice condanna la parte costituita che, nei casi previsti dall'art. 5 del D.Lgs. 28/2010, non ha partecipato al procedimento senza giustificato motivo al versamento di una somma pari al contributo unificato.

Agevolazioni fiscali e tariffe di mediazione
Le agevolazioni fiscali unitamente alle convenienti tariffe Ismed, rendono vantaggioso ed economico il ricorso alla mediazione.
Tutti gli atti relativi al procedimento di mediazione sono esenti dall’imposta di bollo e da ogni altra spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura.
Il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro sino alla concorrenza del valore di 50.000 euro.
In caso di successo della mediazione, le parti avranno diritto a un credito d’imposta fino a un massimo di 500 euro. In caso di insuccesso della mediazione, il credito d’imposta è ridotto della metà.
> Tariffe Ismed
     
MEDIAZIONE
Domanda di mediazione
Domanda di mediazione congiunta

Regolamento di procedura
Codice etico
Tariffe di mediazione
Normativa e approfondimenti
Privacy
MEDIAZIONE AL TELEFONO
Domanda di mediazione

Domanda di mediazione congiunta
La mediazione telefonica in tre passi
Regolamento di procedura MediaCall
Tariffe di mediazione mediaCall
ARBITRATO
Avvia l'arbitrato
Regolamento arbitrale
Codice deontologico
Costi arbitrato
Elenco arbitri
Clausole compromissorie
FORMAZIONE
Corsi per mediatori
Corsi di aggiornamento per mediatori
Corsi per avvocati mediatori
Corsi per amministratori di condominio
Corsi per arbitri
ISMED GROUP

Camera Arbitrale
Istituto di Alta Formazione
Studiolegale2.0

Organismo di mediazione e Ente di formazione
accreditato dal Ministero della Giustizia
Iscritto al n. 945 del ROM e al n. 423 dell’EEF

Partita i.v.a. e codice fiscale 02727730802

Contatti